Ricette

Sapori che si incontrano: il risotto al burro di arachidi

Gli incontri più inaspettati nella vita sono avvenuti con persone che apparentemente sembravano così lontane da me e dal mio carattere. Perché i caratteri che cozzano messi insieme rivelano sorprese. Piacevoli o meno, ma rappresentano delle sfide, un investimento in termini di crescita. E se va fatta bene il risultato è doppio.

Io credo che in cucina sia la stessa cosa. Non siamo in grado di inventare sempre qualcosa di nuovo, ma sperimentare fa parte di un percorso di crescita, di una costante scoperta dei propri limiti e delle proprie attitudini. A volte il risultato ci sorprende, in bene o in male naturalmente, altre volte semplicemente non si è in grado di giudicare, e si lascia a qualcun altro il verdetto. Perché se esistono sapori oggettivamente buoni, altri seguono i nostri gusti e il nostro palato.

Per questo che ho deciso di condividere questa ricetta.

Protagonista il mio burro di arachidi homemade, naturalmente destinato a profumati biscotti che però ho visto e rivisto in rete. E così ho deciso di sperimentare un piatto decisamente di nicchia. Io adoro il burro di arachidi, a cucchiai, sì, un po’ come la cioccolata. Lo trovo quasi più buono delle arachidi singole. Così come adoro il riso in tutte le sue preparazioni. Ho osato per caso, in quei momenti in cui sei ai fornelli e hai voglia di un piatto “veloce”.

dsc_0435

INGREDIENTI (per 2 persone)

Brodo vegetale

160 gr riso Vialone nano

1 noce di burro

1 cipolla

Latte di nocciola

Parmigiano

30 gr burro di arachidi

Arachidi tostate per decorare

Preparate del brodo vegetale: in una pentola riempita di acqua mettete una carota pelata, del sedano e una cipolla e portate a bollore finchè la carota non sarà cotta. In una casseruola fate sciogliere il burro e in questo scaldate la cipolla. Fate tostare il riso e sfumate con un bicchierino di latte di nocciola. Coprite con brodo vegetale e fate asciugare l’acqua facendola bollire molto piano. Quando il riso è quasi cotto mantecate con parmigiano e aggiungete il burro di arachidi che con il calore si scioglierà e formerà una crema delicata che avvolgerà il riso.

Servite caldo cospargendo sul riso le arachidi tostate precedentemente tritate grossolanamente con un mixer o a coltello.

Se volete preparare da soli il burro di arachidi dovete privare del guscio e della buccia tutte le arachidi e poi frullarle in un mixer a lame, come quello che ho utilizzato per le polpette di mozzarella (ricetta e foto qui). Frullate con attenzione e fermandovi e riprendendo, per non scaldare troppo le lame e rischiare di impaccare tutto. Le arachidi con il calore rilasceranno naturalmente il loro olio e si macineranno fino a diventare un burro. Man mano che frullate diventerà sempre più morbido. Si conserva in frigo in un barattolo ben chiuso, io ce l’ho già da un mese ed è buono come appena preparato!

dsc_0434

Facciamo così. Lascio a voi il giudizio. Io il risotto l’ho gradito caldo, meno quando ha iniziato a raffreddarsi, dove il sapore di arachidi viene fuori maggiormente. Ma confesso che mi sto abituando da poco ai contrasti dolce/salato. Questa è una di quelle ricette che divide, per cui per me il vostro parere è molto importante.

Avete visto che ho usato per sfumare il latte di nocciola. Se non volete aggiungere sapori dolci potete sfumare con del vino bianco, come si fa normalmente con i risotti.

A questo punto non mi resta che aspettare con ansia le vostre prove!

Alla prossima!

You Might Also Like

8 Comments

  • Reply
    Alis
    30 novembre 2016 at 2:03 pm

    Oddio, devo assaggiarlo, sembra stra buono!

    • Reply
      macchiadinutella
      30 novembre 2016 at 3:36 pm

      Ripeto, è una ricetta che divide…provalo e poi mi dici! E’ giusto sperimentare ma capire anche quali sono i limiti!!

  • Reply
    malquadrato
    30 novembre 2016 at 7:45 pm

    oddio oddio oddio questa me la segno. sono burro d’arachidi addicted e ho giusto quello salato da far andare. ti adoro! ahah

    • Reply
      macchiadinutella
      30 novembre 2016 at 11:47 pm

      Ottimo salato! Io invece lo faccio direttamente da me frullando solo arachidi tostate e non salate, quindi ho avuto il contrasto di sapori!

      • Reply
        malquadrato
        1 dicembre 2016 at 6:15 am

        Che meraviglia! Dovrei decidermi a farmelo anche io in casa, ma sono troppo pigra 😛

        • Reply
          macchiadinutella
          1 dicembre 2016 at 10:08 am

          dai dai…a farlo ci vuole un attimo, la cosa lunga è sbucciare tutte le arachidi!!!

          • malquadrato
            1 dicembre 2016 at 10:41 am

            La cosa difficile è sbucciarle senza mangiarle ahah

  • Reply
    paxosisland
    9 dicembre 2016 at 3:34 pm

    Fantastico…e apprezzato, visto che mio marito se ne è presi 3 piatti!!! Io l’ ho sfumato con il latte di avena perché l’ ho sempre in casa ed era buonissimo! (Ig. Nenebijoux?)

  • Rispondi

    Privacy Preference Center

    Necessary

    Advertising

    Analytics

    Other

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: