Ricette

Giochiamo a dama?

Sono davvero emozionata a scrivere questo post! Non avrei mai immaginato che sul mio profilo Instagram una foto avesse tanto successo…e soprattutto originasse tanti commenti! E così da un’idea nata per gioco ecco a voi la “ricetta” che ha stuzzicato la curiosità di molti di voi. Metti la voglia di una pasta frolla bi colore, metti la pigrizia che mi ha spinto a non lanciarmi nelle classiche girelle o scacchiere…ed ecco che è nata la “Dama di pasta frolla”!! Sono davvero orgogliosa di questo che…boh…non so se chiamarlo gioco, dolce, biscottone…insomma…di questa idea!!

 

La ricetta della pasta frolla è quella classica che io adoro.

Ingredienti (per la frolla bianca)

250 gr farina 00

125 gr burro

125 gr zucchero a velo (affinché la frolla sia liscia)

1 uovo

per la frolla nera: sostituire 30 gr farina con 30 gr di cacao amaro in polvere

Se usate la planetaria battete il burro morbido con lo zucchero a velo, poi unite la farina (o la farina e il cacao setacciato) e infine l’uovo. Formate una palla e tenetela in frigo per 30 minuti.

E a questo punto che si fa? Prendete un foglio di carta millimetrata o di carta bianca, e disegnate la scacchiera su di esso. La scacchiera è composta da 64 quadratini disposti a formare un quadrato di due lati da 8 quadratini. Io ho disegnato quadratini di lato 2,5 cm (quindi un quadrato totale di 20 cm di lato) Ricordatevi di fare anche un bordo intorno (io ho fatto un bordi di circa 7 mm), così è più simile all’originale! A questo punto stendete la pasta frolla bianca di uno spessore tra i 5 e i 7 mm. Appoggiate sopra il foglio con il disegno della scacchiera e con un coltello affilato segnate tutti i bordi come se dovesse ritagliare la carta. Si imprimeranno i segni sulla pasta, e così potrete tagliarla in modo preciso!!! Togliete i quadratini in modo alternato, ricordandovi che la scacchiera ha sempre una casella bianca nell’angolo in basso a destra!

Ora stendete la pasta nera dello stesso spessore, e – aiutandovi con un quadratino di frolla bianca, sagomate i restanti 32 quadratini di frolla nera, adagiandoli uno ad uno negli spazi vuoti. Rifilate i quadratini se necessario, e non abbiate paura di tenerli molto vicini, in cottura si attaccheranno ma non si sovrapporranno!

Per le pedine io ho usato una bocchetta di sac a poche più piccola dei quadratini della scacchiera, ma potete usare un tagliapasta o un coltello per tagliarle!

Infornate in forno preriscaldato a 180°, stando attenti a non farla colorare troppo! Nel mio forno per la cottura ha impiegato 15 minuti circa…ma ogni forno è a sé! Una volta uscita dal forno attenti a non maneggiarla troppo…anche da fredda…è molto delicata e potrebbe rompersi con facilità!

Alcuni consigli:

  • potete spennellare i bordi delle caselle con il latte o il bianco d’uovo, in modo da tenerle “incollate” in cottura”
  • la frolla raffreddandosi si ritira un po’, quindi non vi spaventate se le caselle (com’è successo a me) si aprono un pochino!
  • la ricetta della mia pasta frolla normalmente prevede il lievito. Questa volta l’ho omesso per errore, e devo dire che è stato meglio così, il lievito fa gonfiare le caselle in cottura e non vi darebbe il risultato visivo di una scacchiera liscia!

A questo punto basta parlare…è ora di lasciarvi all’opera…e se provate a farla taggatemi #incucinaconmacchiadinutella, così non ne perderò nemmeno una!!!

Io nel frattempo mi metto all’opera per un altro giochino tutto da mangiare…alla prossima!!!

You Might Also Like

6 Comments

  • Reply
    Mile81
    25 gennaio 2016 at 11:38 pm

    Un lavoro certosino! Spettacolari!

  • Reply
    Easter bunny! |
    27 marzo 2016 at 12:52 am

    […] mia ricetta della pastafrolla la potete trovare qui, questa volta ho aggiunto un tuorlo in più, e vi assicuro che la consistenza del biscotto è molto […]

  • Reply
    Silvia
    13 maggio 2016 at 11:30 pm

    Ciao! Ti ho appena scoperta e già ti adoro ?
    Puoi dirmi come fare la frolla senza planetaria? Grazie!!

    • Reply
      macchiadinutella
      15 maggio 2016 at 10:17 pm

      Così però mi fai arrossire! Allora, io faccio una fontana con la farina e il lievito, al centro metto lo zucchero mentre il burro a pezzetti lo dispongo tutto sulla fontana. Poi rompo l’uovo al centro sopra lo zucchero, e con una forchetta inizio a sbatterlo incorporando lo zucchero e la farina. A questo punto amalgamo tutto con le mani e mi aiuto con un coltello grande tipo pane. Il movimento però è difficile da spiegare a parole…prova, al limite appena riesco faccio un video!! 🙂

  • Reply
    Girandole di pasta frolla bicolore: il mio trucco speciale!
    27 ottobre 2016 at 8:06 am

    […] si possono davvero fare tantissime cose! Avete già visto ad inizio anno il mio esperimento con la scacchiera di pasta frolla, che ad oggi resta l’unica nel […]

  • Rispondi

    Privacy Preference Center

    Necessary

    Advertising

    Analytics

    Other

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: